• Facebook - Black Circle

Sergio New Solo Concert! Live in Bologna

giovedì 8 febbraio 2018 – ore 20.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo 

Sergio Sorrentino
DO ANDROIDS DREAM OF ELECTRIC GUITARS?
prima assoluta

Morton Feldman (1926-1987) 
The Possibility of a New Work for Electric Guitar (1966) 
per chitarra elettrica

Joji Yuasa (1929) 
Projection (The Arrogance of the Dead) (1968) 
per chitarra elettrica e tape

Cesar Bolaños (1931-2012) 
Interpolaciones (1966) 
per chitarra elettrica e tape

Arne Nordheim (1931-2010) 
Partita II (1969) 
per chitarra elettrica

Steve Reich (1936) 
Electric Counterpoint (III movimento) (1987) 
per chitarra elettrica e tape (editing a cura di Cesare Saldicco)

Tristan Murail (1947) 
Vampyr! (1984) 
per chitarra elettrica

Alvin Curran (1938) 
Rose of Beans – Fragment for Electric Guitar Solo (1997-2017) 
per chitarra elettrica (dedicata a Sergio Sorrentino)

Sergio Sorrentino (1983) 
Dripping I (versione aggiornata 2018) 
per chitarra elettrica e loop machine – prima assoluta

Nick Didkovsky (1958) 
I Kick my Hand (1995) 
per chitarra elettrica e loop machine

Jack Vees (1955) 
Alpha Aloha (2013) 
per chitarra elettrica – prima assoluta

Elliot Sharp (1951) 
Mare Undarum (2013) 
partitura grafica per chitarra elettrica

Gavin Bryars (1943) 
The Squirrel and the Ricketty-Racketty Bridge (1971) 
per due chitarre elettriche e un performer

Stefano Taglietti (1965) 
Overlap (2016) 
per chitarra elettrica e tape (dedicata a Sergio Sorrentino)

Sergio Sorrentino chitarra elettrica

musiche di Morton Feldman, Joji Yuasa, Cesar Bolanos, Arne Nordheim, Steve Reich, Tristan Murail, 
Alvin Curran, Sergio Sorrentino, Nick Didkovsky, Jack Vees, Elliot Sharp, Gavin Bryars, Stefano Taglietti

a cura di Luca Marconi

 

Biglietti 

intero 7 €
ridotto 5 € per studenti dell’Università di Bologna
ridotto 2 € per studenti del Conservatorio G. B. Martini Bologna

 

“Electric guitar is copies, the copy sounds better: call this the law of justice, call this freedom and liberty”: questo cantava al termine degli anni ‘70 David Byrne, anticipando tematiche che sarebbero state pochi anni dopo riprese 
da Blade Runner, in una celebre canzone dei Talking Heads dell’album “Fear of Music” che si chiudeva con il monito “someone controls electric guitar”. Ma già nel 1966 Morton Feldman proponeva una composizione intitolata “The possibility of a new work for electric guitar” con la quale sognava di vincere queste paure e questi controlli giocando insieme all’amico Christian Wolff (dedicatario del brano) che lo aveva iniziato alle possibilità insite in questo strumento.

Il concerto “Do androids dream of electric guitars?”, ideato da uno dei più autorevoli esperti di questi sogni, Sergio Sorrentino, per presentare il volume da lui scritto sulla storia della presenza della chitarra elettrica nella musica d’avanguardia, partirà dall’esecuzione del sublime capolavoro di Feldman, e mostrerà, attraverso esecuzioni spesso 
in prima assoluta in Italia, la continuazione di quell’approccio prima nel ’68 e poi tra altri geniali sognatori quali Steve Reich, Tristan Murail, Alvin Curran, il “Doctor Nerve” Nick Didkovsky, Elliott Sharp e Gavin Bryars, fino a giungere a un brano scritto dallo stesso Sorrentino e alla prima esecuzione italiana di una recente composizione di Stefano Taglietti.

Le esecuzioni di questo concerto di Sergio Sorrentino costituiranno la prima presentazione pubblica del contenuto del primo libro sulla storia dell’uso della chitarra elettrica nella musica d’avanguardia, da lui scritto, pubblicato nel 2018 dalla casa editrice Auditorium.

Luca Marconi

 

 

https://www.aaa-angelica.com/aaa/ricercaerinascimento/2017-2018-quarto-anno/gennaio-febbraio-marzo-aprile-2018/sergio-sorrentino-do-androids-dream-of-electric-guitars/

Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive
Please reload

Follow Me
  • Facebook - Black Circle

Sergio Sorrentino Guitarist copyright @ 2015 / sergioguitar@inwind.it

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now